Home Alimentazione Qual è la colazione ottimale e perché è importante

Qual è la colazione ottimale e perché è importante

0

LA COLAZIONE E’ IL PASTO PIU’ IMPORTANTE DELLA GIORNATA?

Avrete già sentito dire “la colazione è il pasto più importante della giornata”…

La verità è che ha un’importanza estrema per tutti i motivi che andremo a vedere in questo articolo, ma ricordate che tutti i pasti sono di ugual importanza e nessuno va saltato.

La colazione apporta il 20/25% dell’introito calorico giornaliero e permette di far partire i vari processi metabolici.

Considerate che saltando la colazione si ottiene un semi-digiuno tra cena e pranzo, in quanto passano più di 12 ore tra i due pasti; questa condizione può portare innanzitutto la voglia di mangiare qualche snack o cibo spazzatura nell’attesa di fare l’orario di pranzo; in più aumenta i livelli di stress metabolici e diminuisce le capacità fisiche e cognitive.

I VANTAGGI DI FARE COLAZIONE

I vantaggi invece sono la riduzione di malattie cardiovascolari e la minore possibilità di arrivare in una situazione di obesità, avere un sistema digestivo più sano in quanto bere solamente un caffè può irritare alla lunga il tratto digerente, ed infine permette di avere i giusti livelli di zuccheri nel sangue per svolgere tutte le attività necessarie fino al pasto del pranzo.

LA COLAZIONE E’ MEGLIO SALATA O DOLCE?

La differenza principale tra questi due tipi di colazione non è il gusto o il piacere, in quanto questi sono soggettivi. Piuttosto si parla del senso di sazietà che portano; la colazione dolce può essere molto gratificante nel momento prossimo al pasto, ma il picco glicemico e la facile assimilazione degli zuccheri porta ad una diminuzione delle energie dopo appena 1 ora/1 ora e 30, e a far si che il senso di fame si ripresenti portandoci a dover mangiare qualcos’altro.

Mentre la colazione salata, porta ad un rilascio lento delle sostanze nutritive, facendo si che il nostro corpo assimili durante un arco di tempo maggiore ciò di cui ha bisogno; in questo modo saremo sazi più a lungo e le energie rimarranno costanti.

C’E’ UNA COLAZIONE OTTIMALE?

Non esiste una colazione standard che vada bene per tutti, bisogna valutare sia le abitudini che le esigenze di una persona.

Per esempio c’è ovviamente differenza tra una colazione per una persona che sta seguendo una dieta ipocalorica, rispetto a chi sta facendo una dieta ipercalorica. O anche tra chi si sveglia la mattina alle 4 e lavora fino alle 12 e chi invece si sveglia alle 8 per andare ad allenarsi alle 9.

Come per la maggior parte delle cose, ogni individuo è a se, ma comunque mi sento di dare un paio di consigli.

Una colazione che può andare bene per la maggior parte dei casi è uno yogurt magro o greco, con cereali integrali o al miele, seguito da una banana o un kiwi; da bere succo di frutta o un bicchiere di acqua.

Se ci si trova in un periodo di dieta sicuramente saranno da evitare colazioni con uova o più in generale cibi ad alto contenuto di proteine animale, pancake o plumcake. Bisognerebbe concentrarsi di più su fette biscottate integrali con marmellata di frutta senza zuccheri aggiunti, piuttosto che uno yogurt alla frutta.

Mentre se ci si trova in fase di massa o si vuole comunque prendere peso, allora 2 bianchi d’uovo, una banana e un po’ di latte (senza eccedere in quanto il lattosio va assunto in piccole dosi), può andare benissimo.

CONCLUSIONI SULLA COLAZIONE E LA SUA IMPORTANZA

Avrete quindi capito che la colazione va fatta eccome, con la modalità che più fa per voi o che più vi appaga; l’importante è cercare di introdurre sempre alimenti sani e bilanciati, senza cercare scorciatoie in prodotti confezionati ad alto contenuto di conservanti e zuccheri nascosti.

Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Exit mobile version