L’importanza del riposo e del recupero

E’ IMPORTANTE RECUPERARE IN PALESTRA?

Spesso viene sottovalutato l’aspetto del recupero, che sia quello tra un esercizio e un altro o quello tra un giorno e l’altro.

Ebbene si, il recupero è fondamentale per svariati motivi.

Innanzitutto parliamo del recupero tra i vari esercizi o anche solo tra una serie e l’altra… solitamente i tempi vanno dai 60″ ai 120″ in base alla tipologia di esercizio e all’intensità dell’esecuzione, se stiamo effettuando dei curl per i bicipiti con un peso moderato 1 minuto di riposo sarà sufficiente; se invece stiamo eseguendo panca piana per il petto con un peso importante allora ci vorranno 90/120″. Questo perché il muscolo ha bisogno di rimarginare almeno parzialmente le forze per eseguire la ripetizione o l’esercizio successivo, e per farlo ha bisogno di questo tempo di recupero in modo da ripristinare i livelli di ossigeno.

COSA ACCADE SE SI RECUPERA TROPPO TRA UN ESERCIZIO E L’ALTRO

E’ inoltre importante non sforare di troppo i secondi di recupero, in quanto il sangue presente nel muscolo e di conseguenza l’ossigeno, tornerebbero a riempire le zone non interessate nello specifico esercizio, con la conseguente perdita di forza e prestazione da parte del muscolo che sta per fare un sollevamento o un altro movimento sotto sforzo.

IL RECUPERO TRA UN ALLENAMENTO E UN ALTRO

Non esiste solo il recupero di cui abbiamo parlato prima, ovvero quello durante un singolo allenamento.

Fondamentale è anche il recupero nei giorni che intercorrono tra un allenamento e un altro.

Solitamente il muscolo di una persona dai 20 ai 35 anni impiega dalle 24 alle 72 ore, in base allo stato di forma fisica e all’abitudine all’allenamento, per riprendersi al punto da poter eseguire nuovamente un allenamento ad alto regime.

Queste tempistiche ci fanno subito intendere che un allenamento al giorno è sufficiente per non rischiare di stressare il nostro fisico, rischiando di subire un effetto contrario.

Ricordiamoci però che, per esempio, durante un allenamento di dorso, anche i bicipiti vengono stimolati anche se in maniera indiretta.

Perciò questo ci fa capire che in conseguenza ad un allenamento di dorso avremo bisogno di riposare sia la zona principalmente sollecitata, ma anche i muscoli coinvolti indirettamente nell’allenamento.

BISOGNA TEMERE L’OVERTRAINING

Innanzitutto capiamo che cosa si intende per overtraining.

E’ quella fase in cui il corpo ha subito o sta subendo ripetuti stress senza mai avere abbastanza tempo per recuperare; succede soprattutto ad atleti che tendono ad allenarsi 6 giorni alla settimana, con sessioni intense.

Durante questa fase si riscontra spossatezza, mancanza di forza, sviluppo muscolare lento o addirittura perdita di massa muscolare.

Questa condizione si può tranquillamente evitare innanzitutto ascoltando e recependo i segnali che ci manda il nostro corpo; poi stando attenti appunto a recuperare abbastanza, alle volte si può inserire una settimana di completo distaccamento dagli allenamenti, per esempio ogni 3 mesi consecutivi; questo permetterà al fisico di ricostruire perfettamente le fibre muscolari, rinforzandole.

CONCLUSIONI PER IL RECUPERO MUSCOLARE

Mi sento di poter concludere dicendo che ogni persona reagisce diversamente, c’è chi ha bisogno di allenarsi 3 volte alla settimana perché sennò si sente in affanno; e chi invece si allena 6/7 perché altrimenti non riesce a raggiungere i livelli sperati.

Ogni soggetto è a se e ha bisogno di tempo per imparare come comportarsi di fronte al recupero muscolare, alle volte arrivando anche oltre per testare i propri limiti; se fatto consapevolmente nulla è sbagliato, ma solo da lezione.

Resta aggiornato

Seguimi su Instagram per rimanere aggiornato sui nuovi articoli in uscita e per vedere contenuti esclusivi!

Articoli correlati