DOMS e acido lattico

COSA SI INTENDE PER “DOMS”?

I DOMS (delayed onset muscle soreness) sono fondamentalmente i dolori post allenamento che insorgono nel giorno o nei giorni successivi alla giornata in cui ci si è allenati.

Si verifica per una sorta di degradazione delle proteine muscolari.

Un fattore fondamentale per il dolore post allenamento, è che esso provenga dai muscoli, per causa ovviamente dello sforzo che hanno sopportato, e non che sia un dolore articolare piuttosto che osseo, perché significherebbe che l’allenamento non è stato eseguito correttamente.

Quali possono essere i vantaggi dei DOMS? Ne deriva un potenziamento del tessuto connettivo, un’aumentata capacità di coordinazione delle fibre muscolari e una maggior capacità di ripartire il carico tra i vari distretti muscolari chiamati al lavoro.

A COSA STARE ATTENTI NEI “DOMS”

Di fondamentale importante è non ricercare il massimo dolore muscolare ad ogni sessione, in quanto il muscolo deve, si, arrivare ad una lesione o rottura delle proteine, ma senza compromettere la sua ricostituzione; se ad ogni allenamento si arriva al massimo stress muscolare, questo smetterà dopo un po’ di tempo di rispondere agli stimoli, invertendo la fase di crescita in una fase di deperimento.

CONCLUSIONE SUI “DOMS”

Possono essere alleati se usati con consapevolezza! Ci fanno capire se abbiamo lavorato bene durante una sessione di allenamento; ma ci dicono anche quando abbiamo bisogno di un po’ di riposo.

Insomma, ricercate il dolore muscolare post allenamento, ma senza esagerare, in quanto in questo settore il troppo stroppia sempre.

E INVECE L’ACIDO LATTICO?

Molto spesso viene confuso l’acido lattico con i “DOMS”, fondamentalmente perché quest’ultima parola è meno conosciuta come terminologia.

La differenza sostanziale è che l’acido lattico si produce nei primi 30/60 minuti dall’inizio dell’allenamento e viene quasi immediatamente smaltito non appena si finisce la seduta; perciò è impossibile che i suoi effetti vengano sentiti dal nostro corpo ore dopo.

Perciò quando ci si sente indolenziti la mattina dopo, il nostro corpo non ha più acido lattico nei muscoli da parecchie ore, e quello che sentiamo sono appunto i “DOMS”.

PERCHE’ SI PRODUCE L’ACIDO LATTICO

L’acido lattico viene prodotto dal nostro corpo quando c’è una mancanza di ossigeno e il metabolismo muscolare non riesce più a stare dietro alla richiesta di quest’ultimo.

Questo viene accumulato nel sangue e nei muscoli e ne inibisce la capacità di rispondere agli stimoli nella maniera ottimale… un accumulo massivo può portare l’insorgenza di crampi fino a costringere l’atleta a cessare l’attività sportiva.

CONCLUSIONI SULL’ACIDO LATTICO

Non è pericoloso, ma solo fastidioso. Ci da modo di capire quando stiamo giungendo al limite e il nostro corpo ha bisogno di recuperare.

Può essere velocizzato il suo smaltimento con stretching e rilassamento degli arti e dei muscoli, facendolo defluire e trasformare tramite i processi metabolici e organici del nostro corpo.

Resta aggiornato

Seguimi su Instagram per rimanere aggiornato sui nuovi articoli in uscita e per vedere contenuti esclusivi!

Articoli correlati